FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Medicine
Rispondi
 
Vecchio 06-07-2016, 15:22   #1
Esperto
L'avatar di Onizuka
 

predefinito Raccolta opinioni Trittico e domanda su psicofarmaci

Ed eccomi con un altro post sui Sto assumendo questo farmaco da ormai un mese per il DOC, inizialmente mezza compressa da 150, poi quella intera, e poi quella da 300. Il problema è che quando ho provato a prendere quella da 300 l'umore è precipitato in una maniera drastica come non mi era mai successo, e spaventato sono tornato alla compressa da 150. Ho provato di nuovo, ma ogni volta l'umore scendeva improvvisamente. Soffrendo di pensieri ossessivi, non so nemmeno se è davvero il farmaco a farmi questo effetto, o se sono io che mi convinco che la dose massima mi porti a peggiorare. Come se non bastasse, anche mantenendomi a 150, in questi ultimi giorni mi sento comunque molto giù e i pensieri ossessivi sono aumentati di molto rispetto a quando non assumevo nulla.
Mi rivolgo a chi ha utilizzato questo farmaco: avete avuto benefici? So che questo è un farmaco dalla funzione antidepressiva dubbia, ed ancora meno utile nel DOC, infatti mi è stato prescritto perché Zoloft mi dava problemi di tipo sessuale (ma ora sono disposto a sopportarli).
Inoltre mi rivolgo anche a chi non ha utilizzato questo farmaco, vi è capitato di peggiorare in una maniera incredibile con gli psicofarmaci?
Questo vi ha fatto desistere dall'assumerli o avete provato con altri?
Io sinceramente sono spaventato da tutti questi fenomeni, ed ancora sono indeciso se smettere con questo e tornare a Zoloft, o se smettere del tutto con gli psicofarmaci, che mi hanno solo fatto peggiorare da quando li prendo.
Vecchio 15-08-2016, 03:08   #2
Intermedio
 

predefinito

Il problema è che la psichiatria (vale soprattutto per quella tradizionale) si è auto-proclamata guaritrice dei disturbi della psiche, quindi solo la gente che si pone il beneficio del dubbio riesce a vedere le cose per come stanno.

A favore dell'anti-psichiatria abbiamo:
- La dipendenza che danno gli psicofarmaci, che molte volte vengono presi a vita;
- Gli effetti collaterali che danno gli psicofarmaci, tra cui molti gravi;
-L'aumento del rischio suicidio nelle prime assunzioni di psicofarmaci;
- Le diverse diagnosi fatte ad un paziente da parte di diversi psichiatri;
- Lo schifo che ha combinato la psichiatria nel passato con le "terapie" elettriche;
-Le testimonianze di gente a cui gli psicofarmaci non hanno dato miglioramento, o addirittura hanno fatto il contrario;
- I casi di remissione spontanea di disturbi della psiche, che avvengono in molte persone che non hanno mai assunto farmaci;
- Il miglioramento che si ha quando si curano gli stili di vita sbagliati;
- I pazienti psichiatrici che scoprono dopo anni di avere intolleranze che causano malesseri psichici (intolleranze che quasi sempre non sono sospettate dagli stessi psichiatri, mentre invece sono loro i primi a dover associare i problemi psichici a squilibri del corpo o a componenti genetiche);
- Gli effetti dei farmaci che molte volte fanno cambiare personalità ad i pazienti, quasi sempre intontiti.

A favore della psichiatria abbiamo:
- La gente che non è laureata in psichiatria è incompetente, quindi gli psichiatri possono tranquillamente continuare a prescrivere droghe sperimentali e dannose.

Quando esisterà una diagnosi (che non si basa su test o giudizi arbitrari) figlia di esami scientifici rimarcanti un problema cerebrale (?) che causa la "malattia psichica", allora possiamo dire che la psichiatria è medicina.
Anche se si dovesse trovare uno squilibrio, sarebbe comunque da provare che questo sia il problema in sé, perché c'è la possibilità che invece si tratti solo di una conseguenza ad un problema fisico, una carenza o una intolleranza.

Inoltre, le cure mediche devono curare il problema, mentre invece gli psicofarmaci placano, oltre alla parte "malata", anche alcune parti della psiche che non hanno bisogno di "miglioramenti".
Si costringe il paziente ad una vita con emozioni a metà, e per quel che mi riguarda, quella non è una persona che vive, né una persona che si cura.

Ultima modifica di fabri98; 15-08-2016 a 03:18.
Ringraziamenti da
Gummo98 (15-08-2016)
Vecchio 15-08-2016, 10:11   #3
Esperto
L'avatar di dotrue
 

predefinito Re: Raccolta opinioni Trittico e domanda su psicofarmaci

Potrebbe anche essere tutto giusto quello che hai scritto fabri, xò vorrei che rispondessi alla domanda: e allora chi soffre cosa dovrebbe fare?
Per marco: il trittico è una soluzione di secondo ordine che io sappia x quanto riguarda i disturbi che hai. Ne esistono decine di molecole utilizzabili, prima di arrenderti continua a provare altre terapie su supervisione dello psichiatra
Vecchio 15-08-2016, 10:52   #4
Esperto
L'avatar di Noriko
 

predefinito Re: Raccolta opinioni Trittico e domanda su psicofarmaci

Non ho mai provato il trittico, quindi non ti so dire.

Per rispondere a Fabri98, ne sono consapevole che può accadere questo ma se non avessi preso nessun psicofarmaco non sarei qui a scriverti.

Inoltre fa la differenza (ma molta) lo psichiatra bravo e responsabile, i farmaci adatti a te, le diagnosi accurate ed il continuo evolversi della ricerca su i farmaci.
Vecchio 15-08-2016, 14:09   #5
Intermedio
 

predefinito

Quote:
Originariamente inviata da dotrue Visualizza il messaggio
Potrebbe anche essere tutto giusto quello che hai scritto fabri, xò vorrei che rispondessi alla domanda: e allora chi soffre cosa dovrebbe fare?
Per marco: il trittico è una soluzione di secondo ordine che io sappia x quanto riguarda i disturbi che hai. Ne esistono decine di molecole utilizzabili, prima di arrenderti continua a provare altre terapie su supervisione dello psichiatra
C'è chi soffre e trae giovamento da alcolici o cannabis, ma non per questo gli alcolici e le droghe sono la soluzione.
Dire che l'uomo ha bisogno di droghe o droghe chimiche per superare delle sofferenze, è un insulto alla razza umana.


Detto questo, ecco degli accorgimenti da fare:
Bisogna ascoltare il corpo, dandogli i ritmi ed il riposo che richiede;
Iniziare a cibarsi di quello che il corpo chiede veramente, e non ingurgitare tutti i veleni (da cui molti ne sono inconsapevolmente dipendenti) che mangiamo oggi senza neanche accorgercene;
Imparare a respirare come si deve, cosa che molti non fanno, come dimostrano alcuni studi.


Risanato il corpo, ricongiungere questo alla propria anima, vien da sé.
Vecchio 15-08-2016, 14:55   #6
Esperto
L'avatar di Noriko
 

predefinito Re: Raccolta opinioni Trittico e domanda su psicofarmaci

L'uomo s'ammala nonostante tutto è questo che non si riesce ad accettare.
Ringraziamenti da
berserk (15-08-2016)
Vecchio 15-08-2016, 15:09   #7
Esperto
L'avatar di Milo
 

predefinito Re: Raccolta opinioni Trittico e domanda su psicofarmaci

A favore della psichiatria:

-ho ancora un lavoro
-ho ripreso a fare viaggi
-i miei sintomi fisici stanno migliorando di mese in mese

a sfavore:

-sono ingrassato(ma mangio troppo)
Vecchio 15-08-2016, 16:05   #8
Esperto
L'avatar di dotrue
 

predefinito Re: Raccolta opinioni Trittico e domanda su psicofarmaci

Quote:
Originariamente inviata da fabri98 Visualizza il messaggio
C'è chi soffre e trae giovamento da alcolici o cannabis, ma non per questo gli alcolici e le droghe sono la soluzione.
Nemmeno le benzodiazepine sono la soluzione, infatti la psichiatria ne sconsiglia l'utilizzo prolungato. Xchè, al pari di altre droghe, hanno dimostrato di tamponare momentaneamente il problema aggiungendone un altro e cioè la dipendenza e l'assuefazione alla sostanza. Cosa che nn sussiste negli ssri ed altri farmaci più comunemente usati, che hanno si i loro effetti collaterali ma in ogni caso si valuta sempre il rapporto rischi/benefici. Quindi paragonare l'uso autonomo di droghe con l'utilizzo di farmaci sotto controllo medico mi sembra piuttosto superficiale.

Quote:
Originariamente inviata da fabri98 Visualizza il messaggio
Dire che l'uomo ha bisogno di droghe o droghe chimiche per superare delle sofferenze, è un insulto alla razza umana.
Nn è che ne ha bisogno in maniera assoluta, ma ne ha bisogno in certi casi per migliorare la qualità di vita. Se poi uno vuole decidere di andare avanti anche senza è libero di farlo, c'è chi ha deciso di nn farsi il trapianto salvavita xchè la loro religione glielo impediva... ma c'è chi soffre di emicranie molto frequenti che nn riuscirebbero a fare niente nella loro vita se nn avessero scoperto e commercializzato certe molecole che ne riducono i sintomi, dovrebbero sentirsi in colpa?

Quote:
Originariamente inviata da fabri98 Visualizza il messaggio
Detto questo, ecco degli accorgimenti da fare:
Bisogna ascoltare il corpo, dandogli i ritmi ed il riposo che richiede;
Questo sarebbe salutare di sicuro, peccato che i ritmi della società in cui si vive nn siano compatibili con la maggior parte di quelli che hanno certi disturbi...

Quote:
Originariamente inviata da fabri98 Visualizza il messaggio
Iniziare a cibarsi di quello che il corpo chiede veramente, e non ingurgitare tutti i veleni (da cui molti ne sono inconsapevolmente dipendenti) che mangiamo oggi senza neanche accorgercene;
Imparare a respirare come si deve, cosa che molti non fanno, come dimostrano alcuni studi.
Risanato il corpo, ricongiungere questo alla propria anima, vien da sé.
Questi sono consigli giusti, ma che c'azzeccano con i disturbi d'ansia e dell'umore?
Vecchio 15-08-2016, 17:29   #9
Intermedio
 

predefinito

Quote:
Originariamente inviata da dotrue Visualizza il messaggio
Nemmeno le benzodiazepine sono la soluzione, infatti la psichiatria ne sconsiglia l'utilizzo prolungato. Xchè, al pari di altre droghe, hanno dimostrato di tamponare momentaneamente il problema aggiungendone un altro e cioè la dipendenza e l'assuefazione alla sostanza. Cosa che nn sussiste negli ssri ed altri farmaci più comunemente usati, che hanno si i loro effetti collaterali ma in ogni caso si valuta sempre il rapporto rischi/benefici. Quindi paragonare l'uso autonomo di droghe con l'utilizzo di farmaci sotto controllo medico mi sembra piuttosto superficiale.



Nn è che ne ha bisogno in maniera assoluta, ma ne ha bisogno in certi casi per migliorare la qualità di vita. Se poi uno vuole decidere di andare avanti anche senza è libero di farlo, c'è chi ha deciso di nn farsi il trapianto salvavita xchè la loro religione glielo impediva... ma c'è chi soffre di emicranie molto frequenti che nn riuscirebbero a fare niente nella loro vita se nn avessero scoperto e commercializzato certe molecole che ne riducono i sintomi, dovrebbero sentirsi in colpa?



Questo sarebbe salutare di sicuro, peccato che i ritmi della società in cui si vive nn siano compatibili con la maggior parte di quelli che hanno certi disturbi...



Questi sono consigli giusti, ma che c'azzeccano con i disturbi d'ansia e dell'umore?
-La psichiatria DICE di sconsigliare l'utilizzo prolungato di benzodiazepine (anche se il mio post iniziale non si riferiva esclusivamente a queste), ma in realtà molti psichiatri non danno questo "consiglio" ai pazienti, e molte persone prendono per anni gli psicofarmaci, ed alcuni anche a vita.

-Non sempre si valuta il rapporto rischi/benefici, te lo assicuro.

-Spero tu sappia che gli psicofarmaci che tu chiami "farmaci sotto controllo medico", rientrano tranquillamente nella categoria droghe, ed infatti sono giustamente inseriti nelle tabelle delle droghe più usate, con tanto di posizionamento alto per quanto riguarda la dipendenza e l'assuefazione.

-Non tutti quelli che assumono psicofarmaci hanno giovamenti, ed alcuni hanno addirittura peggioramenti dei sintomi.

-Quei consigli ci azzeccano moltissimo coi disturbi d'ansia e dell'umore.


Chiunque crede che non si può uscire dai disturbi ansiosi/depressivi senza l'aiuto di molecole artificiali, dovrebbe guardare il documentario "ali spezzate", che se non erro si trova ancora su youtube.
Documentario un pò lungo, ma che ogni paziente psichiatrico dovrebbe vedere.
Vecchio 15-08-2016, 17:38   #10
Intermedio
 

predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Milo Visualizza il messaggio
A favore della psichiatria:

-ho ancora un lavoro
-ho ripreso a fare viaggi
-i miei sintomi fisici stanno migliorando di mese in mese

a sfavore:

-sono ingrassato(ma mangio troppo)
Se la psichiatria non si fosse imposta così forte nella mente dei poveri sofferenti, ora ci sarebbero più guarigioni spontanee che da farmaci, anzi, forse è già così, perché chi prende gli psicofarmaci non lo considero guarito, ma solo ubriacato dalle parole di finti medici.
Vecchio 15-08-2016, 17:51   #11
Esperto
L'avatar di Milo
 

predefinito Re: Raccolta opinioni Trittico e domanda su psicofarmaci

Quote:
Originariamente inviata da fabri98 Visualizza il messaggio
Se la psichiatria non si fosse imposta così forte nella mente dei poveri sofferenti, ora ci sarebbero più guarigioni spontanee che da farmaci, anzi, forse è già così, perché chi prende gli psicofarmaci non lo considero guarito, ma solo ubriacato dalle parole di finti medici.
Mah io ho fatto anni senza medicine che ho buttato letteralmente nel cesso tra ansie e problemi di salute dovute alle somatizzazioni,se tornassi indietro avrei iniziato coi farmaci fin da subito probabilmente adesso la mia vita sarebbe decisamente migliore,chi rinuncia ai farmaci per partito preso senza neanche provarli e preferisce continuare a soffrire inutilmente per me è un pò un'ottuso masochista.
Vecchio 15-08-2016, 17:53   #12
Esperto
L'avatar di Wrong
 

predefinito Re: Raccolta opinioni Trittico e domanda su psicofarmaci

Quote:
Originariamente inviata da fabri98 Visualizza il messaggio
Se la psichiatria non si fosse imposta così forte nella mente dei poveri sofferenti, ora ci sarebbero più guarigioni spontanee che da farmaci, anzi, forse è già così, perché chi prende gli psicofarmaci non lo considero guarito, ma solo ubriacato dalle parole di finti medici.
Sembri un banchetto di Scientology ._.
Ringraziamenti da
Milo (15-08-2016)
Vecchio 15-08-2016, 18:43   #13
Intermedio
 

predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Milo Visualizza il messaggio
Mah io ho fatto anni senza medicine che ho buttato letteralmente nel cesso tra ansie e problemi di salute dovute alle somatizzazioni,se tornassi indietro avrei iniziato coi farmaci fin da subito probabilmente adesso la mia vita sarebbe decisamente migliore,chi rinuncia ai farmaci per partito preso senza neanche provarli e preferisce continuare a soffrire inutilmente per me è un pò un'ottuso masochista.
Io trovo masochista chi si affida a molecole artificiali per guarire dalle sofferenze, ma purtroppo non è colpa di chi assume queste molecole, bensì di chi le distribuisce.

https://m.youtube.com/watch?v=HVjRS0txTdM


https://m.youtube.com/watch?v=8iWJeFiC6UM
Vecchio 15-08-2016, 18:46   #14
Intermedio
 

predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Wrong Visualizza il messaggio
Sembri un banchetto di Scientology ._.
Mi hanno comparato a molte cose, ma a Scientology mi mancava.
Vecchio 15-08-2016, 19:21   #15
Esperto
L'avatar di Milo
 

predefinito Re: Raccolta opinioni Trittico e domanda su psicofarmaci

Ok,ma nella mia situazione in cui l'ansia mi crea diffcoltà tali da non riuscire a lavorare che dovrei fare licenziarmi?la mia ansia è dovuta quasi sicuramente ai miei problemi affettivi e relazionali,senza lavoro e con difficoltà ad uscire di casa per gli attacchi di panico come potrei migliorare i miei rapporti con gli altri?spiegami sono curioso di sentire le tue soluzioni alternative ai farmaci.
Ringraziamenti da
Wrong (15-08-2016)
Vecchio 15-08-2016, 19:25   #16
Esperto
L'avatar di Wrong
 

predefinito Re: Raccolta opinioni Trittico e domanda su psicofarmaci

Quote:
Originariamente inviata da fabri98 Visualizza il messaggio
Mi hanno comparato a molte cose, ma a Scientology mi mancava.
Penso che a nessuno piaccia prendere medicine, io stessa sono molto critica con BigPharma ma se penso che in passato l'unica cura per i disturbi mentali era il manicomio o (in passato ancora più remoto) il rogo allora dico "Grazie psicofarmaci"
Vecchio 15-08-2016, 19:29   #17
Esperto
 

predefinito Re: Raccolta opinioni Trittico e domanda su psicofarmaci

Quote:
Originariamente inviata da Milo Visualizza il messaggio
Ok,ma nella mia situazione in cui l'ansia mi crea diffcoltà tali da non riuscire a lavorare che dovrei fare licenziarmi?la mia ansia è dovuta quasi sicuramente ai miei problemi affettivi e relazionali,senza lavoro e con difficoltà ad uscire di casa per gli attacchi di panico come potrei migliorare i miei rapporti con gli altri?spiegami sono curioso di sentire le tue soluzioni alternative ai farmaci.
Psicoterapia?
Ringraziamenti da
fabri98 (15-08-2016)
Vecchio 15-08-2016, 19:38   #18
Intermedio
 

predefinito Re: Raccolta opinioni Trittico e domanda su psicofarmaci

Quote:
Originariamente inviata da Milo Visualizza il messaggio
Ok,ma nella mia situazione in cui l'ansia mi crea diffcoltà tali da non riuscire a lavorare che dovrei fare licenziarmi?la mia ansia è dovuta quasi sicuramente ai miei problemi affettivi e relazionali,senza lavoro e con difficoltà ad uscire di casa per gli attacchi di panico come potrei migliorare i miei rapporti con gli altri?spiegami sono curioso di sentire le tue soluzioni alternative ai farmaci.
Risolvere i problemi, migliorare lo stile di vita e l'alimentazione, fare psicoterapia e magari provare rilassanti naturali (non fiori di Bach, che sono solo placebo), ma solo in caso di stretta necessità.

Se io ed altri ne siamo usciti, non vedo perché tu non puoi farlo.
Vecchio 15-08-2016, 19:40   #19
Esperto
L'avatar di Wrong
 

predefinito Re: Raccolta opinioni Trittico e domanda su psicofarmaci

Quote:
Originariamente inviata da fabri98 Visualizza il messaggio
Se io ed altri ne siamo usciti, non vedo perché tu non puoi farlo.
Forse perché non abbiamo tutti gli stessi problemi. A uno schizofrenico suggeriresti solo integratori e yoga?
Vecchio 15-08-2016, 19:51   #20
Esperto
L'avatar di Milo
 

predefinito Re: Raccolta opinioni Trittico e domanda su psicofarmaci

Quote:
Originariamente inviata da Bluevelvet93 Visualizza il messaggio
Psicoterapia?
Onestamente non ci credo,basta leggere le esperienze sul forum per capire che funziona poco o nulla e poi nel mio caso i miei problemi sono in gran parte di origine eriditaria persino il medico di base me l'ha sconsigliata.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Raccolta opinioni Trittico e domanda su psicofarmaci
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Opinioni sugli psicofarmaci Onizuka SocioFobia Forum Generale 86 09-07-2016 15:13
Vostra opinione sugli psicofarmaci (Domanda rivolta ai SOLI ASSUNTORI o EX-ASSUNTORI) nonsaprei Sondaggi 51 24-03-2015 18:41
Raccolta dati interazione cannabis+psicofarmaci squall Medicine 1 30-07-2013 01:50
Trittico???? wolfram Trattamenti e Terapie 5 26-12-2011 13:44



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 04:43.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2